« Il potere delle parole | Principale | I have a dream »

lunedì 30 aprile 2007

Commenti

stefano rotella

complimenti per l'argomento trattato in questo post...ATTEGGIAMENTO...
è per me toccante trovarmi oggi a scrivere sul tuo blog dove l'argomento è proprio l'atteggiamento...ore, giorni, settimane e mesi interi investiti da te per migliorare sulla mia persona proprio questo stupendo aspetto di un essere umano, L'ATTEGGIAMENTO......
Certo chì mi conosce starà pensando che se il risultato del lavoro di Alessandro su di me è questo forse non usa proprio gli strumenti giusti!! Vi assicuro che non è così, solo che con me è partito proprio con un caso clinico di alto livello di mancanza quasi totale di atteggiamento .......tuttora Alessandro mi è vicino in questo e pubblicamente lo ringrazio per l'aiuto che mi dà nel continuare a migliorare la mia persona..

Mi rendo conto ora parlando con le persone che ho intorno, amici, parenti, contatti di lavoro ecc. (anche io mi sà tanto), che spesso siamo convinti di avere l'atteggiamento giusto, o meglio: nella nostra mente si idealizza il giusto atteggiamento da tenere in una determinata situazione o occasione particolare ma in realtà all'atto pratico succede l'opposto! Ci comportiamo all'opposto di come abbiamo idealizzato il nostro atteggiamento... a dire, in buona sostanza, che "manchiamo" nel trasmettere - comunicare con l'atteggiamento giusto (o il più giusto in questa - quella circostanza)
Su questo sarebbe interessante un tuo commento per tutti...come possiamo migliorare questo aspetto importante?? Allenandoci immagino.. ed è qui che chiedo suggerimenti se te ne vengono in mente...
È un po’ come se pensiamo di essere in un certo modo e qualcuno ci riprendesse con la videocamera…poi ci fanno rivedere nel filmino e vediamo un’altra persona…

Concordo sul fatto che spesso noi crediamo che i nostri “problemi” siano più grandi di quelli degli altri….il famoso: “lascia perdere……tu non puoi capire!”…..io credo che in fondo tutto sia RELATIVO….Un grande della storia diceva che se cambi l’angolazione da cui guardi un oggetto, cambi automaticamente il punto di vista e riesci a vederlo diverso da come lo vedevi prima…
È tutto relativo quindi e se riusciamo a pensarla veramente così riusciamo a trasformare i problemi in indovinelli e meglio ancora vedere gli indovinelli come vita da vivere, il quotidiano da affrontare…

Alessandra

Ne abbiamo parlato giusto qualche giorno fa, quando ti dicevo che cerco di applicare quotidianamente questo aforisma “La vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo”… Ed è proprio così, la mia personalissima ricetta nell’affrontare la vita è quella di essere SEMPRE positiva e propositiva. "L’allenamento" consiste nel cercare di ritagliarmi ogni giorno un po’ di tempo per me: quindi mi sveglio 10 minuti prima per iniziare con calma la giornata, ascolto sempre tanta musica (stimolo per l’anima e il cuore), cerco di leggere qualcosa ogni giorno, anche un semplice aforisma … And last but not least sorrido, sorrido sempre, anche agli estranei (che mi prendono per matta!) ma ho notato che è praticamente impossibile non contraccambiare (sono una “spacciatrice di sorrisi”…). A tal proposito ti lascio una frase di Jim Morrison “Sorridi sempre, anche se è un sorriso triste, perché più triste di un sorriso triste, c’è la tristezza di non saper sorridere”.
Nei momenti di sconforto massimo (quando davvero non vedo via d’uscita) ripenso ad una frase che mi dice spesso mio padre avvolgendomi in un tenero abbraccio: “non può essere più scuro della mezzanotte”… La vita non è perfetta, ma se ognuno di noi l’affronta con l’atteggiamento giusto, imparando la lezione anche dalle circostanze negative, può diventare la più splendida delle avventure… Riporto una metafora utilizzata da Anthony Robbins nel suo libro, metafora che paragona gli alti e bassi della vita alle stagioni: “Nessuna stagione dura per sempre, perché c’è un tempo per seminare, uno per raccogliere, uno per riposare e un altro per rinnovare. L’inverno non è infinito: anche se oggi vi si presentano molte sfide da superare, non rinunciate all’idea che presto arriverà la primavera. Per alcuni inverno significa ibernazione, per altri sciare! Potete aspettare che la brutta stagione passi, ma nel frattempo perché non cercate di trasformarla in un periodo da ricordare?”.
Consiglio di leggere “Vita – Istruzioni per l’uso” di H. Jackson Brown jr., un libricino che contiene 511 suggerimenti per vivere un’esistenza serena e ottimista; vi lascio questa frase: “Non rinunciare mai ai tuoi ideali. Le persone che hanno grandi sogni hanno più forza di quelle che hanno già realizzato tutto”.

Simona

È un argomento che mi tocca particolarmente, quello che hai trattato in questo post.
E ora mi ritrovo qui (ispirata dalla frase da te citata: “Non esiste piacere migliore nella vita di quello di superare le difficoltà”) a cercare di superare una mia grande difficoltà: la timidezza.
Sono d’accordo con quello che scrivi.. E’ immensa la soddisfazione che si prova nell’affrontare un problema, che sia lavorativo, relativo alla sfera personale o di logistica.
La grinta aumenta e diventa più forte la consapevolezza di poter migliorare. Quindi l’atteggiamento con il quale si affronta la vita e gli ostacoli che, inevitalmente essa ci propone, cambia e si insinua in noi una positività, che se pur momentanea, ci fa vedere tutto con uno sguardo diverso, più roseo.
Sono anche dell’idea, che una persona, se è di natura pessimista, difficilmente cambierà atteggiamento nei confronti della vita, e difficilmente affronterà gli ostacoli con la giusta grinta. Credo che questo dipenda, dall’educazione ricevuta, dall’ambiente in cui si cresce e si matura. Per questo sono convinta, che l’ispirazione per migliorare, possa arrivarci soprattutto dalle persone che ci circondano, osservandole e facendo tesoro, anche delle altrui esperienze.
Io sono sempre stata di natura una persona “debole”, una che come dici tu “si fa schiacciare dagli eventi e vive passivamente”. Ma da diverso tempo ho deciso di “ribellarmi” a me stessa… Quindi eccomi qui. Metto da parte la riservatezza che mi ostacola.
Ci sono anche io nel tuo blog… tu che dici che i tuoi post nn li leggo mai!

Simone Lovati

C'è di più!...Da un lato credo che per molta gente lamentarsi delle difficoltà sia un modo (sbagliato) per uscirne. Si crede che sfogandosi con gli altri, si riesca ad essere più forti...
...dall'altro troppo spesso si vedono difficoltà ovunque. Bastano 3 gradi in più che la gente si lamenta per il caldo, 3 gradi in meno e sembra che si muoia di freddo...ormai per molti è uno stile di vita quello di avere difficoltà...un modo per farsi ricordare.
Quante volte ho incontrato, nel mio lavoro da consulente strategico, imprenditori che si lamentavano dell'andamento del mercato, per molti è diventato un modo di trattare, una tattica commerciale, uno stile insomma...pessimo, ma uno stile!

Alessandra e Simona

"Niente è complicato se ci cammini dentro. Il bosco visto dall'alto è una macchia impenetrabile, ma tu puoi conoscerlo albero per albero."

Stefano Benni - Saltatempo

Adriano

argomento fantastico, infatti penso sia fin troppo facile nascondersi dietro i "grandi problemi" del singolo!
caro Alessandro, concordo in pieno, e con un esempio, se vuoi un pò "grezzo" riassumo quello che penso sia l'atteggiamento a cui attenersi, ovvero: mi piego ma non mi spezzo! crudo se vuoi ma per me efficace.
Mi piace tanto l'aforisma citato da Alessandra "La vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo”...che emozione è laprima volta che partecipo ad un bolg!…

Marco C.

La sofferenza di oggi sarà la felicità di domani....perchè dopo la tempesta c'è sempre la quiete....

Un saluto ad Alessandro

Charlotta

Su questo tema potremmo stare a parlare per ore ed ore... l'atteggiamento è sicuramente ciò che contraddistingue la vita delle persone..e l'essere positivi e sorridenti di sicuro è quello che fa più bene a noi e a chi ci incontra, per questo sono d'accordo con Alessandra quando dice che questo deve far parte del nostro "allenamento" quotidiano!! Dovrebbe essere una sorta di "missione"..larga sentenza ai posteri...per la cronaca cerco di sorridere il più possibile alla vita ed a tutto quello che mi da,compreso il fatto di incontrare persone "speciali" simili a noi !!

I commenti per questa nota sono chiusi.

La mia foto

gennaio 2009

dom lun mar mer gio ven sab
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Blog powered by Typepad

BlogRoll